La ribalta degli integratori alimentari naturali: ecco perché

Nei periodi dell’anno nei quali siamo più stanchi e stressati a causa del lavoro e dei mille impegni quotidiani, e ancora di più ora con il sopraggiungere dell’estate, un aiuto importante per il nostro benessere fisico e mentale può arrivarci dall’utilizzo di integratori alimentari naturali.

 

L’integrazione di sostanze naturali utili al nostro organismo ha ricevuto negli ultimi tempi molte attenzioni. Questo perché, sebbene uno stile di vita sano ma soprattutto una dieta equilibrata dovrebbero garantirci un buono stato fisico e tutte le sostanze di cui il nostro corpo necessita, spesso consumare alimenti (in particolare frutta e verdura) che contengono tali sostanze, non significa assimilarle correttamente e nelle giuste quantità.

 

Il problema di molte vitamine, minerali e altri principi attivi vegetali è infatti la loro scarsa assorbibilità nell’organismo determinata dalle caratteristiche chimico-fisiche che possiedono. Tra queste:

 

  • Bassa solubilità in acqua. Questo problema può essere parzialmente risolto mediante la cottura, sebbene il calore prolungato tende a distruggere la maggior parte delle sostanze naturali presenti negli alimenti.

 

  • Necessità di un consumo elevato delle fonti alimentari. Ciò è legato al fatto che la maggior parte delle sostanze naturali benefiche sono presenti in piccolissime quantità negli alimenti.

 

  • Scarsa biodisponibilità. Questo aspetto è legato alla difficoltà per il nostro organismo di poter assorbire e quindi utilizzare al meglio queste sostanze.

Ciò è dovuto a:

 

1) Scarsa assimilazione a livello intestinale, dove solo una piccola quantità del principio vegetale passa al flusso sanguigno e viene distribuito ai tessuti e alle cellule del corpo.

2) Trasformazione chimica nel fegato e/o in altri organi.

3) Bassa emivita: già dopo un paio ore dall’ingestione i livelli di molti principi vegetali benefici nel sangue si riducono notevolmente.

 

Assumere quindi integratori naturali può aiutarci ad assimilare meglio, e soprattutto nella giusta quantità, sia sostanze che favoriscono le normali funzionalità fisiologiche del nostro corpo, sia sostanze che possono aiutarci a contrastare disturbi e a rendere più efficienti determinate attività. Se quindi per esempio durante la stagione fredda possiamo sfruttare le importanti virtù benefiche di alcuni principi vegetali come il ginseng per combattere stanchezza e affaticamento, durante l’estate minerali e vitamine ci aiutano a recuperare le sostanze perse attraverso il sudore. Inoltre molte delle sostanze naturali presenti all’interno degli integratori alimentari non posseggono una sola proprietà benefica, ma agiscono contemporaneamente su più funzioni del nostro organismo; per esempio lo zenzero agisce favorendo la funzionalità articolare, contrastando gli stati di tensione localizzati e i disturbi del ciclo mestruale. Oltre a ciò i gingeroli contenuti negli integratori a base di zenzero sono in grado di favorire la funzione digestiva, regolare la motilità gastro intestinale, facilitare l’eliminazione dei gas e possedere evidente azione antinausea. Integratori a base di echinacea invece agiscono positivamente sulle naturali difese dell’organismo e, contemporaneamente, sulla funzionalità delle vie urinarie e delle prime vie respiratorie.

Gli integratori naturali possono essere quindi considerati dei validi alleati del nostro benessere durante tutto l’anno; ad esempio, per affrontare al meglio l’estate che arriva, l’ideale è cominciare ad assumere integratori a base di vitamine B, principi vegetali con funzione tonico-adattogena, minerali come potassio e ferro.

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi