4 Consigli infallibili per ridurre l’appetito

La gestione del peso corporeo è un campo in cui molte persone faticano a tenere il passo. Il cibo è per noi italiani sia una necessità, sia una parte integrante della propria vita sociale. Tra pranzi con i colleghi, cene fuori e pasti in famiglia, è molto facile perdere il controllo e ritrovarsi ad avere pessime abitudine alimentari senza neanche accorgersi di come sia successo. L’aumento di peso avviene relativamente in fretta e il dimagrimento è un processo decisamente più lento e snervante. La principale motivazione per cui perdere peso è un processo così lungo, va ricercata nella necessità di instaurare un certo deficit calorico rispetto al proprio regime di mantenimento. Questa situazione si traduce sia nel dover cambiare drasticamente il tipo di alimentazione, sia nel dover ridurre la quantità di cibo assunta, situazione che porta chiaramente a provare un senso di fame pressoché costante. Mentre è piuttosto facile cambiare le proprie abitudini in cucina, il senso di fame è un nemico pericoloso che può portare, più o meno inconsciamente, a finire una vaschetta di gelato in piena notte senza grosse difficoltà. Per ovviare a questo problema esistono prodotti proprio pensati per ridurre la sensazione di fame costante.

Un prodotto totalmente di origine naturale utilizzato per il controllo dell’appetito è Slim4Vit, che opera sia sul metabolismo, stimolandone l’attivazione per aumentare il consumo di grassi, sia sul senso di fame, eliminando di fatto quello che è il primo ostacolo al dimagrimento. Visita il sito ufficiale dell’integratore slim4vit.fit e scopri le offerte in corso.Vediamo adesso nel dettaglio qualche consiglio per favorire la perdita di peso.

Preferire cibi dalla ridotta densità calorica

Con “densità calorica” s’intende la quantità di calorie contenute all’interno di un certo volume di cibo. Integrare ortaggi, carni bianche e riso nella propria dieta consente di aumentare il volume di ciò che ingeriamo lasciando inalterate le calorie. Ciò si traduce in una riduzione della sensazione di fame dato che lo stomaco avrà a disposizione grandi quantità di cibo da digerire (in particolare fibre).

Cucinare piatti unici

Mangiare un primo piatto ed un secondo, magari associato anche ad un contorno che naviga nell’olio, è uno di quegli errori che portano a faticare con il dimagrimento. Dividere il cibo in più portate inganna l’occhio, facendo credere di mangiare molto meno rispetto alla realtà. Concentrare il proprio pasto all’interno di un singolo piatto (un buon riso al curry con pollo, uno spezzatino, un wrap ricco di verdure e carne bianca) consente di rendersi più facilmente conto della quantità di cibo che stiamo ingerendo, riducendo di conseguenza l’appetito.

Integrare la propria alimentazione

La scienza medica ed erboristica operano nel campo del dimagrimento ormai da anni e adesso abbiamo tra le mani moltissime armi che consentono di controllare il proprio peso, senza un’eccessiva sofferenza. Prima ancora di utilizzare veri e propri farmaci, il consiglio principale è quello di provare degli integratori naturali, ricchi di principi attivi utili a ridurre l’appetito e il desidero di cibo, come Slim4Vit. Prodotti di questo tipo sono assolutamente sicuri ed i principi attivi contenuti in essi non sono elementi di sintesi chimica.

Ridurre gli snack e armarsi di bilancia

Mangiare all’infuori dei pasti è uno dei rischi maggiori quando ci si trova in un regime alimentare ristretto. Se il proprio piano alimentare integra degli snack durante la giornata, è più che mai importante pesare tutto ciò che andremo ad ingerire, perché è proprio con questi piccoli pasti che è più facile indulgere e vanificare tutto il lavoro svolto.

Back to Top