Come smontare il cilindro della porta blindata

Come smontare il cilindro della serratura di una porta blindata? Se te lo stai chiedendo probabilmente dovrai sostituire il cilindro della tua porta e desideri farlo in piena autonomia, senza rischiare di commettere danni o rovinare in alcun modo la serratura: è importante tenere in considerazione il fattore sicurezza e per questo dovrai prestare particolare attenzione nell’esecuzione dei passaggi che ti illustreremo di seguito, scritti con l’aiuto di prontointerventofabbroaroma.it, servizio di pronto intervento fabbro a Roma.

Perché dovresti smontare (e sostituire) il cilindro della porta blindata

Forse il motivo più comune che porta una persona a dover smontare il cilindro della propria porta blindata è la sua sostituzione: questo accade quando si perdono le chiavi, si subisce un furto oppure si deve traslocare in una nuova abitazione. In tutti i casi di può cambiare la serratura personalmente o ci si può rivolgere ad un professionista, ma nel caso tu sia abituato ai lavori manuali e abbia deciso di effettuare l’operazione autonomamente, ti spiegheremo di seguito la procedura e i vari accorgimenti da seguire.

Innanzitutto devi sapere che esistono diversi tipi di cilindri, tra cui i più frequenti sono quelli che presentano una forma a pera oppure rotonda. Entrambi presentano una fessura per l’inserimento della chiave e per tale motivo quando vengono rimossi anche la chiave va cambiata.

La fase preliminare consiste quindi nell’individuare la tipologia di cilindro della propria porta blindata, per poi sostituirlo con uno dello stesso modello; inoltre, nel caso tu non abbia un vecchio cilindro da mostrare presso il tuo punto vendita di riferimento, per assicurarti di scegliere la giusta tipologia dovrai misurare lo spessore della porta e consultare il ferramenta.
Un ultimo accorgimento prima di spiegarti i passaggi effettivi da eseguire nella rimozione del cilindro è assicurarti di avere l’attrezzatura necessaria: prima di iniziare dovrai quindi procurarti un cacciavite di tipo a taglio.

I tre passaggi da eseguire per la rimozione del cilindro della porta blindata

Ecco quindi cosa devi fare per effettuare la rimozione:

  1. Innanzitutto devi individuare la vite che fissa il cilindro alla porta blindata e quindi svitarla. Specifichiamo che nella maggior parte dei casi si trova sul bordo della porta, allineata con il cilindro.
  2. La seconda fase consiste nella rimozione della maniglia: per farlo ti sarà sufficiente svitare le viti di bloccaggio che fissano la maniglia alla porta. Normalmente sono viti di dimensioni ridotte.
  3. L’ultimo passaggio riguarda la rimozione del cilindro effettivo: innanzitutto allentalo con un cacciavite a taglio e poi applica una leggera tensione per estrarlo; alle volte è necessario inserire la chiave nella serratura e ruotarla per una maggiore facilità nella rimozione.

Se desideri quindi montare un nuovo cilindro ti basterà inserirlo nel medesimo foro e fissarlo tramite la vite precedentemente rimossa. Nel caso invece tu voglia sostituire l’intera serratura allora la procedura è molto simile, sebbene sia necessario qualche ulteriore accorgimento: questa volta infatti non dovrai agire solamente sul cilindro ma smontare l’intero pannello della porta (allentando le viti), staccare le aste e solo a questo punto potrai procedere con la completa rimozione.

In conclusione

Con queste semplici mosse dovresti quindi rimuovere il cilindro della tua porta blindata senza alcun problema; ti consigliamo tuttavia di affidarti ad un tecnico esperto, qualora tu non possieda gli strumenti o le capacità manuali necessarie. Se invece desideri comunque avventurarti nel mondo del fai da te allora affidati alla consulenza di un professionista per l’acquisto degli elementi sostitutivi.

Leggi anche questo articolo su come proteggere casa dai ladri!

Back to Top