CONFERME DI SPESSORE PER LA MARCIALONGA. TEAM ITALIA LUNGHE DISTANZE AL VIA

Tre mesi allo start e l’attesa si fa sempre più emozionante
Confermati in griglia i team italiani delle Lunghe Distanze
Sfida lanciata ai giganti svedesi e norvegesi
In 7.000 a festeggiare l’edizione numero 39 della “Regina” delle granfondo

In casa Marcialonga le belle notizie non mancano mai. Il conto alla rovescia per la 39.a edizione della granfondo di Fiemme e Fassa – in programma domenica 29 gennaio 2012 – è entrato negli ultimi tre mesi, cresce l’attesa e la recente notizia giunta negli uffici organizzativi ha fatto gioire tutto lo staff, e non potrà che far piacere a tifosi ed appassionati. Il Team Italia Lunghe Distanze sarà ufficialmente al via della Marcialonga 2012 con le sue teste di serie sia in campo maschile che femminile.
Dopo aver disputato la lunga “Marcia” trentina nel 1998 e nel 1999 (quando questa però era in tecnica libera), il trentino doc Cristian Zorzi ritornerà a cavalcare i 70 km che gli corrono praticamente “sotto casa”, e a fargli compagnia ci saranno Fabio Santus, Bruno Carrara, Florian Kostner, Sergio Bonaldi, Simone Paredi e Marco Cattaneo. Per tutti sarà un gradito ritorno ai piedi delle Dolomiti di Fiemme e Fassa, a cominciare dal carabiniere Carrara, che lo scorso gennaio fu il miglior azzurro al traguardo di Cavalese, fino all’altoatesino Kostner, vincitore nel 2007 della Marcialonga Light di 45 km da Moena a Predazzo, passando per il poliziotto Cattaneo, a caccia di un nuovo podio dopo quelli raggiunti nel 2007 e nel 2005.
Azzurri quindi presenti in forze alla prossima Marcialonga, e ai nomi già menzionati va senz’altro aggiunto Bruno Debertolis, aficionado della ski-marathon trentina, la quale nel 2012 vedrà al via anche l’ormai consueta armata scandinava composta da oltre 4.000 atleti. Più della metà dei partecipanti, infatti (in tutto sono 7.000 con gli ultimi pettorali riservati agli Elite), proviene dalla penisola nordica, con la bilancia che pende in maniera sensibile verso la Norvegia, che tra Light e Granfondo conta il maggior numero di iscritti. E tra i 2.768 “Norge”, non passano certo inosservate le punte di diamante Petter Northug, Jörgen ed Anders Aukland, Jens Arne Svartedal senza dimenticare Thomas Alsgaard, atleta non più da alta classifica ma sicuramente un personaggio carismatico.
Durante gli ultimi Campionati del Mondo giocati in casa, il venticinquenne Northug si è messo al collo due medaglie d’argento e tre d’oro, tra cui quella nella 50 km conclusiva, frutto di una perentoria azione sul finale, che ha fatto andare in visibilio le migliaia di fans raccolti all’interno dello stadio di Oslo. In tutta la sua carriera, il norvegese ha collezionato sette titoli iridati (di cui quattro individuali) e due olimpici a Vancouver 2010, tra i quali figura anche quello nella 50 km in tecnica classica.
In “classico” sarà ovviamente anche la prossima Marcialonga, ed ecco allora che il fondista di Mosvik veste già la maglia del pronosticato numero uno per la vittoria. Non proprio dello stesso avviso saranno gli avversari, in particolar modo i giganti svedesi, che con Jerry Ahrlin (2011, 2009, 2007) e Oskar Svärd (2010) hanno siglato le edizioni più recenti. Entrambi punteranno ancora al gradino centrale del podio, così come il resto del team Svezia composto dai vari Mathias Fredriksson, Jörgen Brink, Daniel e Rikard Tynell e Rikard Andreasson.
Dando uno sguardo all’emisfero femminile, Magda Genuin e Antonella Confortola (vincitrice delle ultime due Light) saranno in compagnia di Sabina Valbusa (quinta lo scorso gennaio nella 70 km), Karin Moroder e Stephanie Santner, e se la dovranno vedere con le forti svedesi Sandra e Jenny Hansson, Susanne Nyström e Nina Lintzen, le norvegesi Laila Kveli e Sara Svendsen e l’elvetica Seraina Boner, vincitrice della prova 2011. Saranno scintille in pista, oltre che “in rosa”, questo è poco ma sicuro, e anche qui il team azzurro sarà chiamato ad una nuova grande sfida.
Come tradizione vuole, anche la 39.a Marcialonga di Fiemme e Fassa proporrà gli eventi Marcialonga Stars e Mini Marcialonga al sabato, con la conferma della Marcialonga Young per le categorie giovanili.
L’invito è poi per tutti gli amanti di fondo e dello sport più in generale, perché la Marcialonga 2012 sarà ancora una volta imperdibile.
Info: www.marcialonga.it