Dolce all’ananas: torta rovesciata all’ananas

L’ananas è un frutto dolce che aiuta nella digestione e anche nelle diete snellenti. Aiuta a combattere la ritenzione idrica e i conseguenti accumuli di liquidi sotto la pelle. Quindi oltre ad essere un frutto fresco gustoso è anche utile per mantenere la linea.
L’ananas viene utilizzato nei paesi orientali anche nelle zuppe, una ottima per chi soffre di diabete è la zuppa di pollo con ananas e zucca.

Ma l’utilizzo più comune è sicuramente il dolce all’ ananas. Ce ne sono di vari tipi come la torta mimosa all’ananas, variante più tropicale della classica torta mimosa. O la tradizionale torta rovesciata all’ananas, dorata da del dolce caramello fuso. L’ananas si trova anche sotto forma di fette sciroppate, chiuse ermeticamente in barattoli di latta, generalmente viene usato questo per i dolci all’ananas, perché più facili e veloci da usare rispetto al frutto fresco ancora da sbucciare e tagliare. Una interessante variante della torta rovesciata all’ananas è aggiungendo delle noci che danno al dolce all’ananas un po’ di croccantezza.
Il dolce all’ananas in generale, come appunto la torta mimosa, è anche molto usato durante la Festa della Donna, è facile intuire il perché.
Se volete anche voi cimentarvi in cucina nel fare una gustosa torta all’ananas, potete farlo seguendo le semplici istruzioni che potete trovare in molti siti di ricette da cucina oppure potete tirare fuori dalla libreria quei vecchi libri polverosi della mamma, pieni di ricette di ogni tipo, sicuramente fra quelli troverete una ricetta per un dolce all’ananas.

Adesso che le giornate sono allietate da caldi raggi solari, sempre di più si sente l’avvicinarsi dell’estate e un’altra ricetta con l’ananas molto intrigante è l’ananas d’estate, un piatto molto particolare, un paradiso per gli occhi. In pratica si tratta di un ananas tagliato a metà in modo orizzontale, svuotato della polpa e usato come recipiente con dadini di ananas e altra frutta a scelta, ricoperti di gelato alla vaniglia, una ver bontà.

Back to Top