GIÁ OLTRE 2000 ALLA MARCIALONGA CYCLING CRAFT, IL BRAND DI FIEMME E FASSA È UN “MUST”

Partenza da Predazzo (TN) il 26 maggio per la 7^ edizione che presenta due nuovi percorsi
Confermate le presenze di “Zorro” Zorzi e Scola. Attesi anche Di Salvo, Kairelis, Cunico e Bertuola
Tanti premi in palio per singoli, categorie, team e anche per il fondo del gruppo
Ci saranno anche i trapiantati di Transplant. Sabato la Minicycling per under 16

Marcialonga vuol dire sport e ce n’è per tutte le stagioni. Dopo l’appuntamento dello scorso gennaio con la storica Marcialonga di sci di fondo che ha spento le sue prime 40 candeline, ora è tempo di scaldare selle e pedali. Domenica 26 maggio partirà da Predazzo (TN) la 7.a edizione della Marcialonga Cycling Craft, inserita anche nel Challenge Giordana e nel Nobili/Supernobili.
Gli iscritti ad oggi sono già oltre 2.000 e tra questi hanno confermato la propria presenza gli sciatori delle Fiamme Gialle Cristian Zorzi e Fulvio Scola. Insieme a loro ci saranno di certo alla partenza Dainius Kairelis, Roberto Cunico, Enrico Zen, Alessandro Bertuola, Carlo Muraro, gli uomini del Team Maggi Giuseppe Di Salvo, Nikita Eskov, quelli del Team Isolmant Antonio Camozzi, Giulio Magri e Andrea Volpi, oltre al fiemmese Jarno Varesco. Tra le donne hanno già registrato il proprio nome Astrid Schartmüller, Sabrina Zogli, Manuela Sonzogni e la schermitrice campionessa del mondo Dorina Vaccaroni, ma l’elenco è destinato ad aggiungere nuovi nomi già nei prossimi giorni.
Il 2013 vede due rinnovati percorsi, un Granfondo di 116 km e 2.352 mt/dsl ed un Mediofondo di 66 km e 750 mt/dsl che si snoderanno tra le Valli di Fiemme e Fassa, toccando per un breve tratto anche i territori della Provincia di Bolzano.
Dopo lo start di Predazzo la carovana preparerà i muscoli dirigendosi verso Molina di Fiemme, passata la quale incontrerà la prima salita in direzione di Capriana e poi Anterivo, dove è fissato il primo traguardo volante di giornata. Ancora un paio di chilometri e si scollinerà, scendendo verso San Lugano. Da qui inizierà la salita prima verso Carano, Varena e Daiano, poi verso il Passo di Pramadiccio. Dopo una breve e tortuosa discesa si raggiunge Stava, dove il percorso si biforcherà. A questo punto i corridori della Mediofondo proseguiranno in discesa verso Tesero, passando per Panchià, Ziano di Fiemme e concludendo lo sforzo di giornata sul traguardo di Predazzo.
Nel frattempo gli irriducibili del lungo saliranno in direzione Passo Pampeago, dove al chilometro 62 è posto il GPM Val di Fiemme Obereggen. Allo scollinamento inizierà la discesa verso Obereggen, la strada si allarga e le pendenze si fanno impegnative fino a Ponte Nova, sul fondovalle. La strada allora tornerà a salire con pendenze che superano in alcuni punti il 10%, immersa per buona parte nella vegetazione del bosco. In vista della cima si costeggeranno le sponde del Lago di Carezza e poco dopo sarà il turno del Passo di Costalunga, terzo e ultimo traguardo volante con il GPM ITAS. Proprio su quest’ultimo passo, il giorno prima passerà anche la carovana rosa del Giro d’Italia, per la penultima tappa Silandro -Tre Cime di Lavaredo.
Al km 87 del passo rimarranno 3 km prima di gettarsi in discesa con alcune curve ravvicinate che introdurranno a Vigo di Fassa, poi Soraga e Moena da cui resteranno meno di una decina di chilometri in falsopiano prima di tagliare il traguardo di Predazzo.
A fare da cornice ai grandi sforzi della giornata ci saranno gli incantevoli paesaggi delle Dolomiti, con gli imponenti massicci montuosi che sovrastano le Valli di Fiemme e Fassa e le distese di boschi dai quali fanno capolino a tratti pascoli e specchi d’acqua. Le bellezze naturali, unite alle molteplici proposte turistiche tra storia, cultura e buona cucina, faranno senz’altro da richiamo per appassionati delle ruote magre e non solo.
La Marcialonga Cycling Craft non lesinerà di certo sui premi, mettendo in palio riconoscimenti di ogni genere. Oltre agli assoluti, in cui saranno premiati i primi dieci atleti maschili e femminili per entrambi i percorsi, sono previsti riconoscimenti per i primi tre di ogni categoria e le dieci società con il maggior numero di corridori in gara. Come detto ci saranno poi i tre traguardi volanti in occasione dello Sprint Craft di Anterivo al 30° chilometro e dei due GPM di Pampeago (GPM Val di Fiemme Obereggen) e del Passo Costalunga (GPM ITAS). Allo Sprint di Anterivo verranno premiati inoltre i concorrenti che passeranno al 100°, 200°, 300° posto e così via ogni 100 transiti.
Non poteva mancare neppure l’appuntamento con la solidarietà, grazie all’inedita partnership con Transplant Sport Club Alto Adige, primo gruppo sportivo in Italia per trapiantati. Transplant, nato nel 1990 con l’intento di favorire il reinserimento nella vita di tutti i giorni dei trapiantati, promuove l’importanza dello sport e la grande valenza umana della donazione di organi. Gli atleti del gruppo altoatesino saranno dunque in prima fila per portare sui pedali il loro messaggio di speranza.
Nel programma del pre-gara, sabato 25 maggio, è stata inserita la prima Minicycling, competizione promozionale riservata ai giovani dai 7 ai 16 anni e inclusa nel circuito Minibike di Fiemme e Fassa.
Infine, la Marcialonga Cycling Craft sarà “gara 2” della Combinata Punto3 Craft, di cui fanno parte la 40.a Marcialonga di sci di fondo tenutasi lo scorso 27 gennaio e la podistica Marcialonga Running in programma il prossimo 1 settembre con l’11.a edizione.
Ne vedremo delle belle, insomma!
Info: www.marcialonga.it

Back to Top