GRANDI NOVITÁ PER LA GRANFONDO CHARLY GAUL 2011. IL MONTE BONDONE CALAMITA CICLISTI DA TUTTO IL MONDO

Una Granfondo “leggendaria” per rivivere la storia della salita Charly Gaul
Pronti i nuovi percorsi, lungo (144 km), medio (75 km), e corto (58 km)
Sconto speciale di 6 euro per i partecipanti dell’edizione 2010
Per tutti gli iscritti sono previsti “pacchetti vacanza” vantaggiosi

Appassionante, mitica…leggendaria Granfondo Charly Gaul. Il 31 luglio torna per la sesta edizione la Granfondo internazionale Charly Gaul del Monte Bondone (Trento), dedicata al grande ciclista che nel giugno 1956 rese celebre la salita della montagna trentina per antonomasia con la sua successiva e memorabile vittoria del Giro d’Italia.
Per il 2011 la squadra degli organizzatori capitanati da Elda Verones, direttrice dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, ha rifatto il look alla gara, con nuova partenza, nuovi percorsi e soprattutto un nuovo logo.
Insomma Elda Verones ha “messo in tavola” tante novità, a cominciare dal rinnovamento degli appassionanti tracciati. Sono tre i percorsi dell’edizione 2011 ed ora sono stati definiti in tutti i loro dettagli. Prevedono tre diversi chilometraggi, lungo, medio e corto, quest’ultimo percorribile sia in versione agonistica sia come percorso “turistico”, per godersi appieno le bellezze offerte della Granfondo Charly Gaul, compresa l’ascesa del Monte Bondone dedicata al campione lussemburghese, senza competere in senso stretto.
La partenza sarà alle ore 8,30 da Piazza Dante a Trento, ed anche questa è una novità, davanti ai prestigiosi palazzi della Provincia e della Regione sotto lo sguardo severo di Dante Alighieri, dove sarà allestita anche un’area Expo. La peculiarità della GF Charly Gaul è che ciascun partecipante potrà scegliere in itinere se optare per il percorso lungo, medio o corto, valutando la propria condizione fisica e le proprie necessità.
Il percorso lungo è fissato a 144 km, con un dislivello in salita di 3595 metri, e dal centro del capoluogo trentino si dirigerà verso Lavis ed in Piana Rotaliana, per scendere poi verso Aldeno e salire il Monte Bondone dal versante di Garniga Terme. A circa metà percorso c’è il transito da località Viote, dove sarà collocato il discrimine tra il percorso lungo e medio, segnalato da un “cancello” che verrà chiuso ad un orario ben determinato.
Dopo l’orario massimo i concorrenti dovranno obbligatoriamente proseguire per il tracciato medio (75 km), risalendo il Monte Bondone direttamente da Viote. Il percorso lungo, invece, scenderà verso la Valle dei Laghi per transitare da Cavedine, Toblino, Terlago, e nel gran finale scalerà il Monte Bondone una seconda volta, con l’ultima parte sulla mitica salita “Charly Gaul”.
Infine, il “corto”, pedalabile anche in versione non agonistica, dopo un primo tratto comune nel fondovalle imboccherà la salita Charly Gaul da Trento, risalendo dal versante di Sardagna, per una lunghezza complessiva di 58 km ed un dislivello di 1641 metri. L’arrivo sarà uguale per tutti i differenti livelli di “competizione”, con arrivo comune fissato a Vason.
Ad accomunare le tre diverse opzioni c’è sempre il Monte Bondone, con la salita Charly Gaul a fare da marchio di fabbrica e da richiamo per gli appassionati, interamente per il “corto”, da Candriai per il “lungo”; tuttavia i percorsi “medio” e “lungo”, valevoli rispettivamente per il Campionato Italiano di Medio Fondo e Gran Fondo dell’UDACE e per le prove del Criterium Leon D’oro, affronteranno il Monte Bondone una prima volta salendo da Garniga Terme.
Il nuovo logo interesserà anche la “griffata” maglia tecnica Bi Emme del pacco gara, comprensivo pure di prodotti tipici trentini, Pasta Felicetti e alimenti dedicati agli sportivi.
L’anno scorso, per l’edizione numero cinque, si erano radunati sul Monte Bondone quasi 2.000 ciclisti, provenienti da 77 province italiane e da 10 diverse nazioni straniere, tra cui anche Australia e Stati Uniti. Nel 2011 la Granfondo trentina punterà dunque a bissare i propri successi e a migliorare sempre di più, e per quanto riguarda il numero di iscritti il conteggio ai “grandi numeri” sta già per cominciare.
Il costo delle iscrizioni è fissato a 28 euro fino al 15 maggio, e a 33 euro fino al 27 luglio. Per chi ha già partecipato alla GF internazionale Charly Gaul nell’edizione 2010, ci sarà uno speciale sconto di 6 euro.
La Granfondo trentina costituisce anche un’ottima occasione non solo per pedalare sullo “storico” Monte Bondone, ma anche per godersi una vacanza, culturale o rilassante, in compagnia e per tutta la famiglia. Sarà possibile visitare Trento, il Monte Bondone, ma anche la Valle dei Laghi, e a questo scopo l’APT di Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi ha messo a disposizione dei partecipanti alla Granfondo degli speciali pacchetti vacanza. Sarà infatti disponibile una tariffa comprensiva di soggiorno in hotel ed iscrizione alla Granfondo Charly Gaul a partire da 67 euro, e una formula all-inclusive comprensiva del soggiorno di 2 o 4 notti in agritur, bed & breakfast o hotel, iscrizione, deposito biciclette, schede con itinerari per bicicletta e mtb, e la “Trento Card 24 ore” per chi non partecipa alla Granfondo (una tessera per l’ingresso ai musei, visita guidata della città e del Castello del Buonconsiglio, e il sabato una degustazione di spumante Trento Doc presso Palazzo Roccabruna). Il tutto a partire da 82 euro per le due notti, da 179 euro per la proposta 4 notti.
Info: www.charlygaulgranfondo.it