I vari formati per la stampa volantini

I volantini non sono tutti uguali, ne esistono di più piccoli, più grandi, medi, a seconda delle varie esigenze. Per alcune cose è meglio optare per un formato più grande, per altri invece più piccoli.

In questo articolo cercheremo di dare una mano a chiunque lo legga per fare in modo che capisca a seconda delle sue esigenze quale è il formato adatto.

Iniziamo con il trattare dei formati più comuni. Chiunque avrà sentito parlare almeno una volta del formato A4, uno dei più grandi. In parole più semplici corrisponde ad un normale foglio che tutti usiamo per stampare, le dimensioni esatte sono 21×29,7 cm.

Quando però ricorrere a questo formato per la stampa volantini?

Quando si vogliono scrivere diverse cose che in un formato più piccolo risulterebbero tutte appiccicate e poco leggibili, oppure quando si preferisce inserire molte immagini, o poche ma di grandi dimensioni.

A volte può risultare un’arma vincente, altre volte no, dipende anche dalla grafica che si sceglie, e dalla disposizione delle varie cose.

Esiste poi il formato A5, che si ottiene tagliando il foglio del formato A4 in due parti sul lato lungo. Le dimensioni risulteranno quindi 14,8×21 cm. Questo è sicuramente il formato più utilizzato, una via di mezzo tra quello precedente e gli altri più piccoli, che consente di immettere all’interno diverse informazioni senza che siano troppo attaccate le une alle altre.

All’interno sarà possibile scrivere le informazioni indispensabili, recapiti telefonici, indicazioni stradali, nome dell’azienda, logo e slogan  senza nessun problema.

Inoltre un altro fattore positivo nello scegliere questo formato è che è comodo da distribuire, sarà facile metterlo nelle cassette delle lettere senza doverlo piegare e quindi rovinarlo, o per strada direttamente ai passanti.

Talvolta nel formato A5 si spreca molto spazio, quando ne basterebbe molto meno. Per questo esiste il formato A6, che risulterebbe sempre la metà del formato A5 tagliato sul lato lungo, quindi 10,5×14,8 cm.

Consentirà di scrivere le informazioni essenziali, ma riuscendo allo stesso tempo a catturare l’attenzione del destinatario del volantino. Inoltre, un fattore non trascurabile sono i costi di stampa, molto inferiori rispetto ai precedenti.

Essendo così il volantino più piccolo e leggero, sarà anche più facile da trasportare.

Quello che rimane da fare adesso è scegliere. Piccolo? Grande? Come preferite che sia il vostro volantino?

Back to Top