In viaggio sulle sponde del Lago Maggiore: alla scoperta di Laveno Mombello, Angera e Luino

Il Lago Maggiore è ricco di piacevoli luoghi da visitare per chi è alla ricerca di un turismo non di massa. Laveno Mombello, Angera e Luino sono tra questi, se si vuole trascorrere un week end primaverile all’insegna della tranquillità immersi nella storia e nella genuinità dei paesaggi

Tutti i comuni che si affacciano sulle rive del Lago Maggiore godono di una favorevole posizione geografica e climatica ed è proprio questo il periodo dell’anno migliore per poter beneficiare di questi vantaggi, dato che la primavera è alle porte. Per trascorrere un sereno week end primaverile sul Lago Maggiore si può scegliere di soggiornare in uno dei caratteristici paesi della zona tra arte, storia e cultura.

Laveno Mombello, con i suoi quasi diecimila abitanti, è uno dei centri turistici più attivi della sponda orientale del Lago Maggiore. Il cuore del centro storico del paese è Piazza Fontana, arricchita dalla vicinanza di edifici in stile liberty, giardini e da Villa Frua, sede del palazzo comunale e della biblioteca. Degna di nota è la tradizione delle ceramiche lavenesi, testimoniata anche dal Museo Internazionale Design Ceramico situato a Cerro, una località del comune di Laveno, lungo la strada che costeggia la sponda lombarda del Lago Maggiore. Nelle vicinanze, a soli 5 km, sorge il Monastero di Santa Caterina del Sasso, a strapiombo sul lago.

Un altro luogo da visitare è Angera che si trova sulla sponda lombarda della parte sud del Lago Maggiore. Il centro cittadino è caratterizzato da un vasto piazzale occupato per la maggior parte da una zona alberata nella quale spicca un enorme cedro del Libano risalente al 1932. Tra le attrattive da non perdere si distingue la famosa Rocca, uno dei pochi esempi di castello medioevale ancora integro, dal quale si può godere di una vista che abbraccia tutto il Lago Maggiore.

In prossimità del confine svizzero, sempre sulle rive del Lago Maggiore, sorge un altro affascinante luogo in cui poter trascorrere un piacevole week end primaverile: Luino. Il paese è noto per le sue leccornie gastronomiche quali la Formaggella del Luinese e il Salame Prealpino Varesino. La cittadina citata anche da Ernest Hemingway in “Addio alle armi” oltre al caratteristico centro storico è ricca di innumerevoli bellezze naturalistiche da poter ammirare durante piacevoli passeggiate nella natura incontaminata.

Per informazioni e prenotazioni: http://www.vareseturismo.it