L’ultimo sondaggio di eFinancialcareers mostra bassa aspettativa dei banker italiani per i bonus di fine anno

Sullo sfondo di una crisi internazionale dei servizi finanziari senza precedenti e che in certi momenti ha suscitato anche polemiche riguardo le più che generose retribuzioni – bonus in particolare – dei top-manager ai vertici di istituzioni in palese difficoltà, il sondaggio realizzato da eFinancialCareers fa emergere una visione decisamente pessimistica riguardo la consistenza dei bonus di fine anno per quanto riguarda il mercato italiano. Se nel 2007 quasi la totalità degli intervistati, il 93,7%, aveva dichiarato di aver ricevuto  fino a 50.000 euro di bonus, il sentiment generale emerso dal sondaggio per il 2008 risulta ben diverso.
 
Al questionario hanno risposto 774 professionisti di tutte le maggiori banche, italiane e internazionali operanti nella penisola, e più della metà, per la precisione il 54,9%, ha previsto che non riceverà alcuna forma di bonus quest’anno, mentre per il 13,4% il premio resterà inalterato rispetto all’anno scorso. Tra coloro che indicano un possibile incremento, il 3,1% del totale dei rispondenti prevede fino a un 5% in più.
 
Il sondaggio di eFinancialCareers inoltre ha identificato un certo grado di incertezza sulle previsioni riguardanti la  possibilità di mantenere il proprio posto di lavoro nel prossimo anno. Infatti, coloro che pensano che la totalità dei colleghi continuerà a lavorare nello stesso posto è il 21,9%, mentre il 41,5% prevede un taglio del personale fino al 25% e un 6,5% prevede addirittura un completo licenziamento di massa. La maggioranza (il 56,9% contro il 43,1%) dei rispondenti comunque non pensa che ci saranno nuove assunzioni nel corso del prossimo anno.
 
John Benson, CEO e fondatore di eFinancialCareers, ha così commentato i dati raccolti: “nei prossimi mesi, la flessibilità sarà la maggiore risorsa per i professionisti dei servizi finanziari, sia in termini di settori di specializzazione sia in termini di disponibilità a ricollocarsi geograficamente. Molti inoltre dovranno prendere in seria considerazione la possibilità di dover trasferire le proprie competenze verso nuovi settori”.
 
Il dover pensare di essere costretti a cambiare carriera è una prospettiva che a nessuno piace ma che comincia a circolare in molti ambienti dei servizi finanziari, almeno finché la crisi non sarà archiviata.
 
 
 
 
eFinancialCareers
 
eFinancialCareers,  società della Dice Holding,Inc., è il sito leader a livello mondiale della ricerca di professioni e carriere professionali nei settori dell’investment banking, asset management e securities. Il sito fornisce agli operatori dei servizi finanziari opportunità di lavoro, notizie e analisi del mercato del lavoro, indagini sulle retribuzioni e consulenza di carriera. I recruiters e i datori di lavoro possono segnalare le posizioni di lavoro vacanti specificando gli specifici settori all’interno del mondo dei servizi finanziari e possono consultare il database dei curricula alla ricerca di professionisti altamente qualificati e specializzati. eFinancialCareers ha un network di siti associati che rappresentano le principali pubblicazioni del settore e ha siti locali e in 18 diversi mercati e in cinque lingue a coprire soprattutto Nord America, Europa, Medio Oriente e Asia. http://www.efinancialcareers.it
 
 

Back to Top