La Costiera Amalfitana, un gioiello del Sud Italia

L’Italia è ricca di tesori artistici e paesaggistici, un vero e proprio museo all’aria aperta. Tra questi tesori non si può non includere la Costiera Amalfitana, sito italiano inserito dall’UNESCO nella World Heritage List. Affacciata sul Mar Tirreno, la Costiera Amalfitana, chiamata anche semplicemente “Costiera”, è un’area che si estende tra il Golfo di Napoli e il Golfo di Salerno, racchiudendo un ambiente unico che rappresenta il paesaggio mediterraneo in tutta la sua completezza.

Il modo migliore per scoprire quest’area é quella di arrivare via mare noleggiando una barca a Salerno.  In questo modo infatti si avrà la possibilità di scoprire da una prospettiva privilegiata i paesi della Costiera che si affacciano come terrazze a picco sul mare. Ogni borgo è diverso dall’altro, ognuno ha la propria identità e le proprie tradizioni. Meta perfetta per un weekend lungo, perfetta da scoprire con tranquillità per una crociera di una settimana, la Costiera Amalfitana è uno dei luoghi imperdibili non solo del Sud Italia, ma di tutta ala penisola.

Vietri sul mare

Salpando con una barca a noleggio a Salerno, Vietri sul mare é il primo paese che si incontra. Grazie alla tradizione ceramica che ha profonde radici, Vietri è un borgo decorato di stupende maioliche: dalla chiesa di San Giovanni Battista all’Arciconfraternita dell’Annunziata e del Rosario.

Maiori

Proseguendo con la navigazione, tra i luoghi da non perdere navigando lungo la Costiera Amalfitana si incontra Maiori, uno dei centri balneari più conosciuti. Qui si trova una spiaggia formata da sabbia fine, una rarità nella Costiera. Infatti quasi tutte le spiagge sono formate da scogli e si possono raggiungere a piedi scendendo lunghe scalinate oppure arrivando in barca.

Ravello

Proseguendo con la navigazione si incontra Ravello, che grazie alla sua posizione offre un panorama mozzafiato. Infatti Ravello si trova nell’entroterra e si affaccia sul mare come una grande terrazza. Sono imperdibili villa Rufolo e villa Cimbrone, antiche ville curcondate da parchi, e il Duomo.

Amalfi

Il paese che dà il nome a tutta la Costiera e il più popolare insieme a Positano, Amalfi è un vero e proprio gioiello. Nel passato Amalfi era la prima Repubblica Marinara d’Italia e deteneva il potere in ambito commerciale. Il Duomo di Amalfi, costruzione del XI secolo, è uno dei simboli della Costiera. Inoltre non dimenticatevi di visitare gli arsenali e il Museo della Carta.

Positano

Arrivando invece da Napoli, Positano è il primo paese che si incontra. Questa cittadina è conosciuta per il suo centro storico in cui si susseguono botteghe artigiane dove comprare i capi realizzati a mano, tra cui i celebri sandali. Gli appassionati di trekking vorranno di sicuro percorrere il Sentiero degli Dei, un percorso che collega la Spiaggia Grande alla Spiaggia di Fornillo, e il poetico Sentiero degli innamorati. Positano, con le sue case colorate a picco sul mare e gli stretti e ripidi vicoli che si snodano nel centro, è una delle località della Costiera più conosciute tra i VIP per la sua vita notturna, i bar e i club prestigiosi.

 

Se volete riempirvi ancora gli occhi di bellezza, proseguite con la navigazione e scoprite Sorrento. Di sicuro una crociera nella Costiera Amalfitana non vi deluderà e se avrete più tempo a disposizione potrete scoprire altri paesi meno conosciuti della Costiera Amalfitana, alcuni dei quali si trovano nell’entroterra, come Praiano, Tramonti, Minori e Furore.