Microchirurgia Endovenosa Moderna: le Cicatrici Sono Invisibili con Laser e Radiofrequenza

Ancora troppo spesso sottovalutate, le alterazioni della circolazione venosa delle gambe possono rappresentare un problema importante, soprattutto quando l’aspetto estetico ha un ruolo significativo in realtà professionali comportanti il continuo apparire in pubblico, riflettendosi quindi nel mondo della moda, del cinema e della televisione.

Gambe stanche e pesanti, dolori e gonfiori alle caviglie, sottili venuzze bluastre superficiali possono essere determinanti nella scelta del giusto abbigliamento per una serata o per un evento mondano.

Come è possibile ovviare a questi problemi con le più moderne tecniche di microchirurgia? Ne parliamo con il dr. Giuseppe Serpieri di Torino, specialista in chirurgia vascolare. “Apparecchiature sofisticate e tecniche innovative consentono, purché usate da mani esperte, di raggiungere risultati in grado di soddisfare anche le richieste più esigenti. Le operazioni di chirurgia ad impatto estetico sono sempre più percepite come un investimento per un maggior successo nelle relazioni personali e professionali. E` infatti in grande crescita la tendenza ad intervenire con atti chirurgici mini o microinvasivi allo scopo di migliorare l’esito dell’intervento” spiega il dr. Serpieri – “Il bisturi si trasforma in un raggio laser o in una sonda ad emissione di radiofrequenza che permette al campo operatorio di restringersi, con proporzionale incremento di precisione ed efficacia. La chirurgia diventa così non più demolitiva, ma sempre più attenta al rispetto del corpo umano”.

Il lavoro del chirurgo è cambiato, contraddistinto dal supporto dell’alta tecnologia, che ha come conseguenza una migliorata qualità di vita del paziente. Ora si torna a casa lo stesso giorno dell’intervento, addirittura dopo solo poche ore e, al posto della cicatrice, pochi forellini e dolore praticamente azzerato.

“L’uso della tecnica di Transilluminazione Percutanea durante la scleroterapia – prosegue il dr. Serpieri – o nel corso della Microflebectomia Ultraselettiva o della coagulazione endovascolare laser di piccole vene varicose e capillari (T.E.L.C. Technique©) ha rappresentato una vera e propria rivoluzione nel modo di trattare questi inestetismi. Grazie alla visione selettiva dei reticoli venosi superficiali ottenuta mediante la Transilluminazione Percutanea  le incisioni, realizzate senza bisturi dal Flebochirurgo Estetico vengono effettuate esattamente in corrispondenza della vena da eliminare”.

I trattamenti sono tutti ambulatoriali, in anestesia locale e senza cicatrici residue e dalle foto che abbiamo visto è straordinario il risultato estetico con un atto chirurgico così estremamente limitato e selettivo.

Per info:
Dott. Giuseppe Serpieri
Flebologia & Estetica
Torino Milano Roma
Info: +39.335.6791027
www.flebologia.it

Back to Top