Missione Antidroga: portare consapevolezza sui pericoli delle droghe ai giovani

Distribuzione di opuscoli informativi all’uscita delle scuole e nelle piazze della capitale

Roma 23 Ottobre 2012 – Anche questa settimana i volontari di Missione Antidroga si sono attivati per portare maggior conoscenza ai giovani suo pericoli derivanti dall’uso di sostanze stupefacenti ed abuso d’alcol. I volontari si sono ritrovati questa mattina nella zona della prenestina per dar vita ad una distribuzione di opuscoli sui pericoli derivanti dall’usi di sostanze stupefacenti, e si ripeteranno nella tarda mattinata di domani per un’altra distribuzione all’uscita di una scuola nel quartiere Montemario.
L’opuscolo “La verità sulle droghe”, prodotto dalla Fondazione per un Mondo Libero dalle Droghe. dà la possibilità di conoscere i fatti sugli effetti dannosi degli stupefacenti sulla mente, sul corpo e sulla persona stessa. L’obiettivo è quello fare informazione, l’unica via efficace per portare ad un consapevole “no alla droga, si alla vita”, e per spazzare via le menzogne e la disinformazione con cui giovani ed adulti vengono condotti nella trappola della droga, una flagello il cui costo sociale richiede il supporto e la partecipazione responsabile di un gran numero di persone nel fare qualcosa al riguardo. Oltre alla pubblicazione in distribuzione, la Fondazione per un Mondo Libero dalle Droghe stampa e diffonde opuscoli su ciascuna delle droghe di maggior consumo e sull’alcool, il cui abuso sta assumendo un rilievo particolare come testimoniato dal rapporto annuale dell’Agenzia comunale delle Tossicodipendenze di Roma, che riporta un incremento di 12 punti percentuali annui – dal 7% nel 2008 al 19% nel 2009. “Le droghe privano la vita delle gioie de delle sensazioni che sono, comunque, l’unica ragione del vivere”. Con questa osservazione l’umanitario L. Ron Hubbard esortava ad una vita libera dalle droghe, obiettivo che i volontari di “Missione antidroga” intendono raggiungere attraverso la corretta informazione sui pericoli delle sostanze stupefacenti.

Per maggiori informazioni:
drugfreeworld.org
[email protected]