Seo e Adwords: la scalata verso la vetta

E’ ormai da un po’ di tempo che gli indici dei risultati di Google hanno cambiato aspetto. Le mappe si sono aggiunte all’offerta delle informazioni elaborate a seguito della interrogazione dell’utente, alcuni siti in elenco hanno anche link aggiuntivi per migliorare la navigazione. Una situazione interessante per gli utenti di internet se non fosse per alcuni risultati che, col passare del tempo, hanno guadagnato molto spazio agli occhi degli internauti. Stiamo parlando dei risultati degli annunci sponsorizzati di Google che appaiono a rotazione accompagnandosi ai risultati definiti organici o puri dei motori di ricerca, quelli cioè che arrivano in vetta per attività seo, posizionamento siti internet.

A differenza di quest’ultimi gli annunci sponsorizzati appaiono in top list a seconda di quanto gli inserzionisti sono disposti a pagare per una determinata parola chiave. Se si è disposti a puntare più degli altri e se il proprio annuncio è performante in relazione ad alcuni criteri, l’area acquisita sarà la più ambita e cioè in cima ai risultati di Google, l’area col più alto rateo di click. Non a caso gli annunci di Adwords, prima di frequente solo sulla destra dei risultati organici, ora sono quasi sempre in cima a quei risultati che sono arrivati lì naturalmente o con il buon lavoro di un seo. L’introduzione delle mappe di Google, di grande aiuto per la ricerca di informazioni su internet, hanno però creato un vera e propria linea di separazione tra i risultati sponsorizzati e i risultati puri. Questa situazione ovviamente si è tradotta in aumento dei click verso gli annunci sponsorizzati, merito soprattutto della grande fiducia che gli utenti ormai hanno nei confronti di qualsiasi prodotto Google offra.

Chi attraverso agenzie specializzate in posizionamento siti internet ha raggiunto con il proprio sito posizioni elevate per keywords competitive sembra non poter mai arrivare a quella vetta assoluta in cui sventola fiera la bandiera di Adwords: chi è disposto a pagare di più per un click non necessariamente possiede siti che soddisfano realmente le reali esigenze dell’utente. Oltretutto gli utenti ormai si fidano di Google e anche gli annunci sponsorizzati vengono ritenuti validi e utili per la propria causa. Google ha negli anni fidelizzato in maniera capillare l’utenza di internet. Ha dato moltissimo in termini di servizi gratuiti di posta, di documenti e foto, di gestione dei siti web tramite un completo semplice e intuitivo pannello di controllo. Questo scenario, forse, in futuro cambierà pesantemente gli investimenti destinati alla promozione online. I seo, search engine optimization, acquisiranno un nuovo ruolo affiancandosi a figure sempre più richieste quali l’Adwords manager che muoverà investimenti e annunci sul target del momento. Se questa prospettiva diventerà concreta il tutto si trasformerà in una corsa al click ad ogni costo, una gara che avrà dei vincitori ma anche dei vinti, discriminando, di conseguenza, coloro che dispongono di meno risorse da investire.