Storia di Alexander MacQueen, genio oscuro della moda

L’avventura professionale di Alexander MacQueen prende il via all’età di 16 anni, quando questo giovane figlio di un tassista londinese, accantona gli studi e si avvia nel mondo del lavoro. Come prima esperienza
Alexander MacQueen entra a far parte del noto atelier di abbigliamento teatrale Anderson&Shepperd di Savulle Row, un ambiente molto utile alla sua formazione professionale dove scopre i piccoli segreti dell’alta sartoria maschile. Dopo questa esperienza Alexander MacQueen passa alla sartoria Gieves&Hawks e successivamente nello studio teatrale di Angels Bermans
Angels&Bermans dove si immerge nella vera sartoria femminile, imparando i tagli basilari del XVI secolo e i segreti del mestiere. Dopo l’esperienza a Londra Alexander MacQueen si trasferisce a Milano dove lavora per Romeo Gigli, ritornando in Inghilterra solo nel 1992 per completare la sua formazione presso la celebre Saint Martin’s School of Art. Nel 1996 viene assunto come direttore creativo presso Givenchy sostituendo John Galliano; qui resterà sino al 2001 sebbene i rapporti con Givenchy } non furono mai semplici a causa dello stile restrittivo del marchio che frenava la fantasia di MacQueen. E’ in questo periodo che Alexander MacQueen comincia a a dare corpo il suo progetto riguardante lo sviluppo di un marchio proprio, aprendo a Londra un ufficio di cui il gruppo Gucci detiene il 51% e dal quale ottiene la nomina di direttore creativo avendo finalmente la possibilitàdi lavorare nella propria città. Qui si circonda dei suoi amici più affezionati,(altre fonti alexander) come la sempre compianta Isabella Blow, e lavora al successo del suo marchio in ben 39 paesi. Sono passate alla storia anche le presentazioni delle sue collezioniil cui impatto emotivo gli ha fatto meritare anche il titolo di hooligan della moda. Nel 2001 Alexander MacQueen entra a far parte del gruppo Gucci, allargando la propria produzione e lanciando anche il suo primo profumo. Negli stessi anni lavora con Puma e conquista per quattro anni consecutivi il titolo di Fashion Designer Awards, grazie al suo stile innovativo . L’avventura di Alexander MacQueen si conclude nel 2010 quando lo stilista viene trovato morto suicida nella sua casa di Londra.
alexander mac queen

Back to Top