STORIA DI UN RAGGIO DI LUCE

Hera allarga il proprio raggio di azione commerciale costruendo nuove relazioni territoriali e lo fa a suo modo. L’inclinazione ad avviare collaborazioni con soggetti che hanno in comune con Hera il riferimento al valore del rispetto ambientale e a pratiche sostenibili e di tutela degli ecosistemi è il fattore che ha indotto la multiutility emiliano romagnola ad essere partner di Perugia Flower Show.

Un evento florovivaistico fra i più importanti del panorama italiano che ospita una selezione qualificata di operatori del settore e di piante rare e che, oltre all’esposizione botanica, promuove corsi di giardinaggio e laboratori per i più piccoli. Obiettivo: diffondere una cultura dell’ambiente attraverso la conoscenza degli ecosistemi e dei rispettivi meccanismi di funzionamento.

Non poteva dunque mancare la luce, agente decisivo della fotosintesi delle piante e per l’equilibrio del sistema di relazioni fra animali e mondo vegetale, uomo compreso. E sulla luce Hera (che anche di luce si occupa) ha ospitato nel proprio spazio un laboratorio per i bambini che li ha accompagnati attraverso le meraviglie e i segreti custoditi da un raggio di luce.

 A questo link il video dedicato alla luce, con immagini tratte dal laboratorio didattico “Storia di un raggio di luce”  http://www.heracomm.com/hc_informa/pagina15.html

 

 Se nell’edizione primaverile è stata di scena la luce , il prossimo appuntamento di settembre ospiterà nello Spazio Hera le energie rinnovabili e la ricerca. Infatti, l’edizione autunnale del Perugia Flower Show, in programma il 22 e 23 settembre prossimi, vedrà nello spazio Hera i ragazzi del Liceo scientifico “Montessori” di Perugia impegnati nella sfida per l’invenzione di oggetti elettronici in grado di funzionare senza batterie e con energie rinnovabili e un caffè scientifico sulle energie del futuro.

Back to Top