TRENTINO PARTNER PRIVILEGIATO DELLA FISI. ACCORDO FINO AL 2016 PER LA VAL DI FIEMME

Oggi a Passo San Pellegrino confermato l’accordo tra FISI e Trentino Marketing SpA
La Val di Fiemme ora sarà polo nazionale dello sci nordico e sede degli allenamenti
Accordo pieno anche sui proventi dei diritti televisivi delle gare di Coppa
Nella convenzione quadro rientrano anche la Val di Fassa e Madonna di Campiglio

Nel corso della conferenza stampa della FISI tenutasi a Passo San Pellegrino (TN) per presentare gli azzurri in procinto di cimentarsi ai Campionati del Mondo di Garmisch, è stato confermato l’accordo siglato tra la stessa FISI, Trentino Marketing SpA e la Val di Fiemme, ma anche con la Val di Fassa e Madonna di Campiglio.
Un accordo quadro con il Trentino a supportare la FISI e a fare da garante per quanto riguarda appunto la convenzione con la Val di Fiemme, che si conferma sempre più polo italiano dello sci nordico, ma soprattutto si tratta di un’intesa che pianifica fino al 2016 il riconoscimento dei proventi dei diritti televisivi da parte della FISI al comitato organizzatore Nordic Ski Fiemme e l’assegnazione di gare titolate, oltre al Campionato del Mondo 2013, della Coppa del Mondo di fondo, della finale del Tour de Ski e dell’organizzazione delle gare di Coppa del Mondo di combinata nordica e di salto.
A sancire l’accordo c’erano Tiziano Mellarini, presidente di Trentino Marketing nonché assessore provinciale al turismo, Gianni Morzenti, presidente FISI, e Pietro De Godenz, presidente di Nordic Ski Fiemme.
Negli accordi è stabilito che la Val di Fiemme diventerà anche sede ufficiale per gli allenamenti degli azzurri di salto e combinata nordica e ospiterà pure raduni delle nazionali di fondo.
Il progetto comprende anche l’accordo ad ospitare gare di minor livello (Continental Cup, FIS Summer Grand Prix) e la candidatura di altri grandi futuri eventi, considerato che nel 2014 sono già stati assegnati i Campionati del Mondo junior di sci nordico.
Trentino Marketing e la Val di Fiemme supporteranno economicamente, come negli anni passati, le due nazionali di salto e combinata nordica oltre ad ospitarle durante gli allenamenti ufficiali.
Nella stessa convenzione compaiono anche le conferme per la Val di Fassa, che rimane località fissa di allenamento degli azzurri dello sci alpino, mentre Madonna di Campiglio diventerà sede a cadenza biennale di competizioni di Coppa del Mondo di sci alpino a partire dal 2012, anno in cui a dicembre si disputerà la gara di slalom.
Particolarmente soddisfatto il presidente di “Fiemme 2013” Pietro De Godenz: “Questo accordo riconosce la Val di Fiemme come punto di riferimento per lo sci nordico in Italia ed è un onore per noi e per tutto il Trentino aver raggiunto questo obiettivo. Questa ufficializzazione ci permette di guardare fino al 2016 con maggior tranquillità, con la certezza che la FISI ci appoggia, a cominciare dalla finale del Tour de Ski fino a tale data. Da parte nostra ci sarà un’attenzione forte per manifestazioni minori, di salto e di combinata. Crediamo nel ruolo della FISI, ed è un rapporto che ci rafforza anche in vista degli impegni futuri, visto che abbiamo diverse candidature nel cassetto”.
Entusiasta dell’accordo raggiunto anche Tiziano Mellarini, assessore provinciale al turismo e presidente di Trentino Marketing: “Il progetto dà una risposta alle aspettative della Val di Fiemme che si sta preparando per l’appuntamento con i Campionati Mondiali 2013. Da parte della FISI ho trovato grande disponibilità, è una partnership rodata e che funziona. La FISI inoltre è pienamente soddisfatta dalle strutture messe a disposizione, strutture che in parte sono già collaudate, mentre in parte saranno fruibili in occasione dell’evento iridato. Un punto che a noi premeva era l’accordo con la FISI per i diritti televisivi. Il binomio turismo e sport è una grande vetrina promozionale, è il futuro del Trentino, che ha un potenziale straordinario. Nel nostro splendido Trentino gli amanti dello sport “vero” possono cimentarsi e divertirsi, sia in veste di amatore, sia a livello professionale. Quest’ultimo settore per noi significa una grande spinta alla crescita turistica ed economica, il tutto inserito all’interno di una crescita sostenibile. E quando si parla di sostenibile si parla dell’ambiente in primis, un ambiente cha dà spazio ai veri sport, a discipline che sanno esaltare anche i veri valori dello sport.”
Infine Giovanni Morzenti, presidente FISI, ribadisce: “Questo patto vede coinvolti più attori, Trentino, Val di Fiemme, Val di Fassa e Madonna di Campiglio. Innanzitutto riguarda le gare e l’attività dello sci nordico in Val di Fiemme, la preparazione degli atleti dello sci alpino in Val di Fassa ed inoltre l’accordo con Campiglio e una serie di aspetti che legano il Trentino alla FISI. Gli atleti azzurri ora hanno un riferimento importante per preparare i grandi eventi, la Val di Fiemme. Per quanto riguarda il salto e la combinata nordica, in accordo anche con le Fiamme Gialle, sarà proprio la Val di Fiemme ad aiutarci nella preparazione sportiva adatta al livello agonistico da noi richiesto. Posso dunque affermare che il Trentino è partner della FISI, e nello specifico vede coinvolte la Val di Fassa con le piste del Passo San Pellegrino, Fiemme per lo sci nordico, e Campiglio, il tutto garantito da Trentino Marketing SpA e dalla Provincia di Trento.
Info: www.fiemme2013.com