Vacanze sportive in Sardegna

Vacanze in sardegna? Mare, sole, spiagge. Il primo pensiero che viene in mente pensando ai viaggi in sardegna sono vacanze in assoluto relax, sdraiati a prendere il sole su una delle incantevoli spiagge di cui l’isola abbonda davanti ad un mare tra i più belli del mondo. Questa terra offre in realtà altre esperienze turistiche.

Lo sport rappresenta una delle strade percorribili. Sono tante infatti le occasioni di praticare attività sportive sia legate al mare, che alla terra. Da soli o in compagnia di amici e della famiglia, è un ottima soluzione per dedicare a se stessi e per staccare dai ritmi frenetici della vita quotidiana.

Il piacere del movimento è assicurato. Grazie ad una configurazione naturalistica del territorio molto differenziata, sempre più appassionati ogni anno trovano in sardegna gli scenari ideali per competere con l’ambiente e interagire con la natura. Sono diversi i modi per vivere le sue molteplici bellezze: trekking, arrampicata, escursioni, equitazione, vela ,mountain bike, immersioni sono occasioni per giocare con il vento, scoprire boschi lussureggianti, fondali marini straordinari, spiagge deserte, vivere emozioni forti.

1850 km di coste e un vento sempre costante, fanno della sardegna la patria della vela, del windsurf, del kitesurf, del surf. Lungo la costa ovest il maestrale non manca mai. Proprio qui si trovano le località ideali per gli amanti delle onde e della tavola come la costa che da Iglesias arriva alla Costa Verde e l’Oristanese (Capu Mannu soprattutto). Altri luoghi frequentati dai surfisti sono il Poetto di Cagliari, Pula e Chia. In generale tutta l’Isola è idonea a questa attività basta avere la pazienza di aspettare l’onda giusta. Tavole da surf, sci, moto d’acqua, barche sono spesso a disposizione nelle spiagge per i clienti delle strutture alberghiere e a volte anche per gli altri turisti.

Immergersi nei fondali marini non è un’esperienza da trascurare. L’isola è circondata da ambienti sottomarini che meritano di essere scoperti: una natura ancora incontaminata e fondali mozzafiato, ricchi di relitti e di pesci. Centri diving con ottimi istruttori sono diffusi un po’ in tutta l’isola.

La conformazione della Sardegna consente di fare escursioni molto affascinanti. C’è davvero l’imbarazzo della scelta in quanto l’isola conserva molti spazi poco antropizzati e ancora incontaminati. Negli ultimi anni sono stati predisposti tracciati e sentieri impegnativi e meno, percorribili da soli o con l’aiuto di guide. Sono famosi i sentieri dell’entroterra di Cala Gonone (Dorgali – Supramonte) percorribili sia a piedi che in mountain bike. Tra i più suggestivi, quello che porta a Cala Luna e poco più a sud quello che porta a Cala Goloritzè. Anche nel cuore della Gallura si possono fare bellissime escursioni sul Monte Limbara. E ancora, si trovano itinerari stupendi alla Maddalena, a Sintino, sul Gennargentu.

Per entrare in contatto con i colori e i profumi della Sardegna, il cloturismo e la mountain bike da una parte, l’equitazione dall’altra, sono attività diffuse, ideali per immergersi nella natura di quest’isola e scoprirne i lati più tipici. Da non dimenticare anche la presenza di tre prestigiosi campi da golf dove può capitare di giocare accanto a Vip o maestri a livello mondiale: uno in Costa Smeralda, uno a Is Molas (Pula-Cagliari) e uno nell’Oristanese (Is Arenas) sono i principali, ma esistono altri green più piccoli sparsi per l’isola a testimoniare la passione per questo sport.

Back to Top